Sguardo su gente, storie, cronaca di Cleulis e… dintorni

Gita a Gradara, Candelara e San Marino. Come ormai di consueto, da un paio di anni, i Giovins Cjanterins organizzano per il periodo natalizio, un weekend alternativo, proponendo una breve gita fuori porta: quest’anno la meta stabilita erano le Marche e San Marino. All’alba del 3 dicembre una corriera piena di entusiasti partecipanti è partita alla volta di Gradara, cittadina delle Marche, dove è stato possibile visitare il castello di Paolo e Francesca, i due dannati infernali divenuti noti grazie a Dante Alighieri e alla sua Divina Commedia, per poi proseguire nel primo pomeriggio alla volta di Candelara, tipica per le sue candele e per il suo mercatino di Natale; l’indomani invece si è svolta la visita alla Repubblica di San Marino, accompagnati da un tempo nuvolosissimo e da un vento sferzante. Questa gita, sempre ben organizzata, è un’ottima occasione di aggregamento, con la partecipazione di persone anche dai paesi limitrofi, e perché no anche di conoscenza, viste le mete sempre diverse sia in Italia, che all’estero. Grazie a tutti i partecipanti di quest’anno e… vi aspettiamo il prossimo anno!

4 dicembre. Decorando Paluzza. Appuntamento fisso a Paluzza, in occasione dei mercatini natalizi, con il concorso dedicato all’abbellimento degli alberi di Natale da parte delle associazioni del Comune. Anche i Giovins Cjanterins hanno decorato il loro alberello con palline e decori creati ad hoc per indicare quali sono le attività svolte dall’associazione nel corso dell’anno. Vista la concomitante gita, quest’anno l’associazione non ha partecipato con il tradizionale stand di dolci.

24-25 dicembre. Festività del Santo Natale. Non sono mancati gli squisiti biscotti, con thé e vin brulè alla fine della Messa della Vigilia, così come l’arrivo di Babbo Natale il giorno del 25 dicembre. All’imbrunire, erano tutti riuniti nella piazza, in attesa che qualcosa di rosso sbucasse da Culisit ma Babbo Natale ha  lasciato tutti di stucco: è arrivato sgommando a bordo di un Ape, accompagnato da 4 aiutanti bravissime, una arrivata con lui direttamente dall’Australia! La distribuzione dei doni è stata come sempre seguita con attenzione da tutti i bambini, impazienti di ricevere i loro colorati pacchetti; tra un dono e l’altro non sono mancate le solite gustosissime frittelle preparate al momento da Lucia e Simonetta.

30 dicembre. Concerto dell’Amicizia. Musica, ricordo e solidarietà si fondono insieme nel concerto dell’Amicizia, evento natalizio benefico entrato a pieno nella tradizione del nostro paese. Accompagnati dalle note e dalle voci dei cori di Paluzza, Sutrio e Gemona, in un’atmosfera tipicamente natalizia, la serata si è svolta in memoria di Lino e Manuel, prematuramente scomparsi, ma sempre presenti nel cuore di tutti e con un pensiero di solidarietà verso l’Associazione ANFFAS, alla quale il ricavato della serata è stato devoluto.

10 febbraio. W il Carnevale.  Mascherine, coriandoli, musica e divertimento non sono mancati sabato 10 febbraio per la festicciola di Carnevale. Bambini e genitori si sono ritrovati nella piazza, per poi fare una piccola sfilata mascherata fino a Placcis. Dopo la foto di rito sotto il Tei, si sono tutti recati presso l’albergo al Cacciatore per trascorrere un paio d’ore in compagnia. È stato sicuramente un pomeriggio leggero e divertente, così com’è tipico proprio del carnevale, che crea sempre allegria, con i suoi colori vivaci, le stelle filanti e i coriandoli sparsi un po’ dappertutto per le strade e le viuzze.

 

 

Annunci

I commenti sono chiusi.