Sguardo su gente, storie, cronaca di Cleulis e… dintorni

25 Aprile. Rogazioni di San Marco. Dopo alcuni anni, in cui questa antica usanza era stata “messa da parte”, quest’anno le Rogazioni in occasione di San Marco sono state ripristinate, grazie all’iniziativa di Don Alberto. Verso le ore nove, con un cielo che minacciava pioggia da un momento all’altro, ci siamo ritrovati tutti in Chiesa per la prima tappa di questa lunga processione, che attraverso il Pecol, e con le tappe in Leipà e al “Signôr dal Puint”, è giunta fino in Aip, dove è stata celebrata la Santa Messa nella cappella di San Antonio, anche se la pioggia, che aveva iniziato a cadere copiosa lungo il tragitto, non ci dava tregua. Ad ogni tappa, sono state recitate delle litanie e preghiere speciali per proteggere il nostro paese dalle disgrazie e dai malanni e per auspicare un’annata di prosperità sia per i nostri abitanti, sia per il nostro raccolto. Al termine presso l’agriturismo “al Borg”, era stato allestito un ottimo rinfresco, occasione sempre buona per stare in compagnia e trascorrere un piccolo momento conviviale.

2 Maggio. Cleulis a Telefriuli. I cjalsons di Cleulis sono ormai famosi in tutto il mondo, anche in tv!! Grazie alla nostra partecipazione alla Festa dei Cjalsons di Sutrio, siamo stati invitati alla trasmissione “Scrigno” per parlare appunto del nostro piatto ormai più conosciuto. Dopo una carrellata di cjalsons di altri paesi carnici, verso le 22.30 è toccato a noi: Lucia e Ursula hanno magistralmente descritto la ricetta tipica e dimostrato in diretta come i cjalsons vengono realizzati, facendo un’ottima pubblicità al nostro paese e alle nostre attività. Guest star della serata è stata sicuramente la piccola Cristina, che ha letteralmente attirato l’attenzione di tutti i partecipanti, conduttore compreso, ed è stata così ufficialmente nominata mascotte dei “Giovins Cjanterins”.

4 Giugno. Festa dei Cjalsons a Sutrio. L’associazione “Giovins Cjanterins” ha partecipato alla Festa dei cjalsons a Sutrio. Si tratta di un ottima vetrina per far conoscere la Carnia e il suo simbolo più caratteristico, a turisti provenienti un po’ da tutto il Friuli e anche dalla vicina Austria; nonché un modo per confrontare i cjalsons di Cleulis con gli altri dei paesi limitrofi. In questa occasione si cerca di accontentare un po’ tutti i gusti: si passa infatti da quelli più salati, a quelli più dolci attraverso un percorso itinerante di degustazione, che comprende 10 assaggi diversi.

 

Mese di Giugno. Lavori in Cjivilugn. Durante il mese di Giugno è stata eseguita la corazzatura di un tratto della pista forestale, che da Aip conduce fino in “Cuel da Muda”. In questi lavori, sono stati inseriti anche due tratti, della strada di collegamento Placis-Cjivilugn, che risulta adesso di più agevole percorribilità. Tutti questi interventi sono stati eseguiti da parte del “Servizio Gestionale Territorio Montano” della Forestale, con sede a Tolmezzo. Nel mese di maggio, invece, erano stato già eseguito il lavoro del canale in pietrame e malta in località “Case Moscardo”. Questo lavoro prevede interventi in tre lotti distinti, due dei quali già completati.

7 Luglio. Grandinata record. Grandinata record…in negativo!! Dopo una mattinata calda e afosa, nessuno poteva immaginare che nel primo pomeriggio di venerdì 7 Luglio, il cielo quasi impazzisse e una grandinata record si abbattesse su Cleulis. Chicchi di grandine simile a delle noci sono caduti copiosi, creando danni, non solo alle auto, ma anche ai campi e agli orti, quest’anno molto rigogliosi e fruttuosi.

7 Luglio. Decima edizione Serata “Sot il tei”. Dopo la grandinata del pomeriggio, il tempo non prometteva nulla di buono e infatti una leggera pioggia è caduta ad intermittenza fino alle 19.00 circa. Ma i Giovins Cjanterins, organizzatori della serata, non si sono lasciati abbattere; al contrario si erano attrezzati benissimo, per poter comunque svolgere la serata nella piazzetta di Placis, in caso che il maltempo si fosse protratto. Sotto due gazebo, avevano sistemato delle sedie in modo che il pubblico presente potesse comunque godersi lo spettacolo teatrale “Madame Clelia & the Pionier Saloon”, rappresentato dalla compagnia teatrale di Ampezzo. Dopo i soliti saluti iniziali da parte del Presidente dell’associazione la serata è entrata subito nel vivo: una compagnia di attori ha recitato benissimo per circa due ore uno spettacolo interamente in friulano, che ha riscontrato subito l’apprezzamento del pubblico presente, sia per la leggerezza della storia, ambientata in un insolito saloon americano, dove la vendita degli alcolici era proibita e dove la signora Clelia, emigrata negli States dalla Carnia, accoglieva i suoi clienti tra battute scherzose e gag esilaranti, sempre comunque nostalgica per la sua amata Carnia; sia perché gli attori erano giovani ragazzi. Al termine dello spettacolo, il sindaco ha poi ricordato come questi momenti di svago sia sempre ben accolti nelle nostre comunità e come i Giovins Cjanterins sia sempre così bravi a saper organizzare eventi di questo genere, necessari a tenere viva la nostra comunità.

21 luglio. Ricordo della strage di Promosio. Con una Santa Messa, presso la cappella della malga sono state ricordate le vittime dell’eccidio di Promosio e bosco Moscardo del 21 luglio 1944.

a cura di Manuela Puntel

Annunci

I commenti sono chiusi.